lunedì 11 aprile 2016

1403, morte di Eleonora d’Arborea

1403, morte di Eleonora d’Arborea
di Sergio Sailis

Spesso anonimi e freddi documenti burocratici nascondono tra le righe importanti informazioni di carattere storico che consentono di colmare le lacune derivanti dal resto della documentazione diciamo così “più ufficiale” e specifica. Gli storici ritengono sia il caso di questi due documenti allegati i quali, dando conto delle spese sostenute dai catalano-aragonesi per corrieri e trasporti, possono consentire di circoscrivere la data della morte di Eleonora d’Arborea che in precedenza si riteneva avvenuta in un periodo collocabile tra il 1402 e il 1404.

Nel primo di questi documenti infatti un certo Jordi Curculeu di Stampace riceve le sue spettanze per aver recapitato il 27 di maggio 1403 una missiva, del Governatore e dell’ambasciatore di Martino il Giovane, Iacopo Campo, indirizzata “a la jutgessa d'Arborea e a son fili” nell’ambito di trattative di pace ed averne riportato la risposta il 3 giugno del 1403. 
ACA Barcellona

Il secondo invece, del 23 giugno dello stesso anno, relativo anch’esso alle spese sostenute da Simone Borras di Lapola il quale, al comando di un’imbarcazione, aveva riportato in Sicilia l’ambasciatore Iacopo Campo – sempre per motivi legati alle trattative di pace con l’Arborea – ma questa volta la controparte arborense era rappresentata da “e.l jutge d'Arborea e micer Brancha Doria e.ls Sards”. Come si può notare quindi nella seconda manca la menzione di Eleonora ed è invece presente Brancaleone Doria e pertanto, secondo Gallinari, si può ritenere che a quella data la regina fosse già deceduta.
ACA Barcellona
 

Da questi documenti purtroppo non si può invece desumere la causa della morte - avvenuta quindi tra il 3 e il 23 giugno del 1403 – e se la stessa sia imputabile alla peste, come supposto dagli storici, oppure ad altra causa.

(S.S.)

Nessun commento:

Posta un commento